Salta al contenuto

Biblioteca e carte d'arte

La nascita e lo sviluppo della Collezione Maramotti sono stati accompagnati dalla costante ricerca e acquisizione di materiali relativi a gran parte degli artisti e dei movimenti artistici rappresentati in Collezione, che costituiscono un importante approfondimento storico-critico del suo patrimonio. La biblioteca d'arte e l’archivio comprendono oltre quindicimila oggetti tra volumi (libri d’artista, monografie, saggi, cataloghi) e documenti afferenti a diversi nuclei: i fondi storici del collezionista, Achille Maramotti, e di Mario Diacono, letterato, gallerista e critico d’arte, che con il collezionista ha intrattenuto una stretta relazione intellettuale per oltre trent’anni; e il fondo aperto della Collezione, costituito a partire dalla sua apertura, nel 2007, che è in continuo divenire, costantemente arricchito attraverso nuove acquisizioni. Tutto questo materiale bibliografico d'arte contemporanea e documentario è raccolto nella biblioteca posta al piano terra; l'accesso e la consultazione, consentiti a ricercatori e studiosi, sono autorizzati previa richiesta degli interessati.

Biblioteca
Biblioteca